Enzo Mari

Visualizzazione di 3 risultati

Enzo Mari (1932-2020) è stato un rinomato designer, artista e teorico italiano, celebre per il suo approccio rigoroso e filosofico al design. Nato a Novara, Mari ha studiato all’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano, dove ha iniziato la sua carriera come artista prima di dedicarsi al design industriale. La sua carriera è stata caratterizzata da un profondo impegno verso la funzionalità, l’estetica e l’etica sociale nel design.

Tra i progetti più celebri di Mari spicca la Lampada da tavolo Aggregato (1971), progettata in collaborazione con Giancarlo Fassina per Artemide. Questa lampada è un esempio perfetto della sua filosofia: il design modulare consente di combinare diversi elementi per creare varie configurazioni, adattandosi a diverse esigenze di illuminazione. La struttura minimale e versatile della lampada Aggregato ha reso questo oggetto un’icona del design contemporaneo.

Le Sedie Box (1971), create per Castelli, rappresentano un altro esempio significativo della visione di Mari. Realizzate in plastica stampata, queste sedie impilabili sono robuste, leggere e facilmente trasportabili. La loro forma geometrica semplice ma funzionale le rende ideali per una vasta gamma di ambienti, dai luoghi pubblici alle abitazioni private, dimostrando l’attenzione di Mari per la praticità e l’estetica.

Il Tavolo Cugino (1990), progettato per Driade, è un ulteriore esempio della capacità di Mari di combinare funzionalità e design innovativo. Questo tavolo si distingue per la sua struttura essenziale e l’uso di materiali di alta qualità, incarnando l’approccio di Mari al design: semplice, duraturo e visivamente accattivante.

Oltre ai suoi progetti, Enzo Mari è stato un influente teorico del design, autore di numerosi saggi e libri nei quali ha espresso le sue idee sul ruolo sociale e culturale del design. Il Progetto Autoprogettazione (1974) è un esempio emblematico del suo approccio democratico. Mari ha creato una serie di istruzioni per costruire mobili semplici usando legno grezzo e chiodi, incoraggiando le persone a realizzare i propri arredi e promuovendo l’autosufficienza e la creatività.

La lunga e illustre carriera di Enzo Mari è stata premiata con numerosi riconoscimenti, tra cui il prestigioso Compasso d’Oro. Le sue opere sono esposte in importanti musei di design in tutto il mondo. Mari è ricordato come un maestro del design italiano, il cui lavoro continua a ispirare designer e creativi di tutto il mondo grazie alla sua dedizione alla qualità, alla funzionalità e alla sostenibilità.

  • Lampada da tavolo Aggregato, design Enzo Mari

  • Set di 4 sedie Box, Enzo Mari, produzione Anonima Castelli, Anni ’70

  • Tavolo cugino di Driade, Enzo Mari