Osvaldo Borsani

Visualizzazione di 9 risultati

Osvaldo Borsani è stato un rinomato designer e architetto italiano, nato il 22 dicembre 1911 a Varedo, in provincia di Monza e Brianza, e deceduto il 1º ottobre 1985 a Milano. È noto soprattutto per la sua eccezionale versatilità nel campo del design, che spaziava dal design di mobili e oggetti d’arredamento all’architettura d’interni.

Borsani ha studiato all’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano e ha iniziato la sua carriera lavorativa presso l’azienda di mobili di famiglia, la “Atelier di Varedo”. Nel 1953 ha fondato insieme al fratello, Fulgenzio Borsani, l’azienda di arredamento Tecno, che ha avuto un ruolo fondamentale nello sviluppo del design italiano moderno.

Tra le sue creazioni più celebri vi sono la poltrona “P40” per Tecno (1953), caratterizzata da un innovativo meccanismo di reclinazione, il divano D70 Tecno, tutto contraddistinto da una grande flessibilità nell’arredamento degli interni.

Borsani è stato un pioniere nell’uso di materiali innovativi e tecnologie all’avanguardia nel design di mobili e interni. Le sue creazioni si distinguono per la loro eleganza senza tempo, la loro funzionalità e la loro attenzione ai dettagli.

La sua eredità nel campo del design italiano è stata di grande rilievo e le sue opere sono esposte in importanti musei di tutto il mondo. Osvaldo Borsani è ricordato come uno dei grandi maestri del design del XX secolo, la cui influenza continua a essere rilevante nel design contemporaneo.

  • Tavolini in marmo e ottone, Osvaldo Borsani, Tecno

  • Divano ‘D70’ in tessuto blu, Osvaldo Borsani, Tecno, 1970

  • Osvaldo Borsani, Cassettiera, 1950

  • Poltrona P40, Osvaldo Borsani, Tecno, 1950

  • Scrivania funzionalista, Osvaldo Borsani, 1960

  • Divano D70, Osvaldo Borsani, Tecno, 1970

  • Scrivania mod. T95, Osvaldo Borsani, Prod. Tecno, 1956

  • Scrivania, Osvaldo Borsani, 1960 ca

  • Divano D70 di Osvaldo Borsani per Tecno, Italia, 1954