Vittorio Gregotti

Visualizzazione di 3 risultati

Vittorio Gregotti è stato un famoso architetto italiano, nato il 10 agosto 1927 a Novara e deceduto il 15 marzo 2020 a Milano. È stato una figura di spicco nel panorama dell’architettura contemporanea italiana e internazionale, con una carriera che ha spaziato dal design urbano alla progettazione di edifici pubblici e culturali.

Gregotti ha studiato architettura presso il Politecnico di Milano e ha iniziato la sua carriera negli anni ’50, lavorando con importanti architetti italiani come Ernesto Nathan Rogers e Giancarlo De Carlo. Nel 1974 ha fondato lo studio “Gregotti Associati International” a Milano, che ha avuto un ruolo significativo nella progettazione di importanti opere architettoniche in Italia e all’estero.

Tra le sue opere più celebri vi sono il Centro Cultural de Belém a Lisbona, il Teatro degli Arcimboldi a Milano e il Palazzo per l’Assemblea Legislativa della Regione Lombardia a Milano. Gregotti è stato anche coinvolto in progetti di riqualificazione urbana, come il Piano Regolatore Generale di Barcellona del 1976.

Gregotti ha anche avuto una significativa attività accademica, insegnando presso diverse università in Italia e all’estero e contribuendo alla formazione di numerose generazioni di architetti.

La sua eredità nel campo dell’architettura e del design urbano continua a essere studiata e apprezzata, con le sue opere che riflettono un impegno per la qualità estetica, la funzionalità e il dialogo con il contesto urbano e sociale.

  • Libreria da parete modulare, Vittorio GREGOTTI, Lodovico MENEGHETTI & Giotto STOPPINO , 1950 circa

  • Libreria Gregotti & Stoppino, tre campate

  • Lampada da tavolo Bino di Gregotti, Meneghetti, Stoppino per Candle, anni ’60