Parete attrezzata, Gio Ponti, anni 50

Le pareti attrezzate di Gio Ponti degli anni ’50 sono dei capolavori del design italiano. Ponti, uno dei più grandi architetti e designer del XX secolo, ha creato mobili e oggetti che hanno contribuito a definire lo stile e l’eleganza dell’epoca. Le sue pareti attrezzate si distinguevano per la loro funzionalità e la loro estetica moderna. Solitamente realizzate in legno pregiato, come il noce o il mogano, queste pareti comprendevano scomparti per libri, ripiani espositivi, e spazi per la TV e altri apparecchi elettronici. I dettagli di design erano curati con estrema attenzione, con un’armoniosa combinazione di linee curve e rette, che conferivano loro un aspetto sofisticato e contemporaneo. Le pareti attrezzate di Ponti erano spesso personalizzabili, permettendo alle persone di adattarle alle loro esigenze specifiche di spazio e stile. Gio Ponti è stato un vero innovatore nel mondo del design, e le sue creazioni continuano ad essere molto apprezzate e ricercate. Le sue pareti attrezzate degli anni ’50 sono considerate pezzi d’arte e sono spesso presenti nelle collezioni di design di tutto il mondo.

Descrizione

Larghezza 150 cm
Profondità 26 cm
Altezza 60 cm