Set di tavolini bassi impilabili di Gianfranco Frattini per Cassina, anni 60

I tavolini bassi impilabili disegnati da Gianfranco Frattini per Cassina negli anni ’60 rappresentano un perfetto esempio di design italiano modernista, combinando funzionalità e un’estetica raffinata. Frattini, celebre architetto e designer, è noto per creare mobili che si distinguono per la loro semplicità, eleganza e attenzione ai dettagli. Questi tavolini sono progettati per essere modulari e impilabili, offrendo una soluzione versatile per lo spazio abitativo. Possono essere utilizzati singolarmente o in gruppi, adattandosi facilmente a diverse esigenze.

Realizzati con materiali di alta qualità come legno massello o compensato pregiato, spesso rifiniti in noce o palissandro, i tavolini riflettono l’eccellenza artigianale dell’epoca. Le linee pulite e le forme geometriche semplici sono caratteristiche distintive del design di Frattini, che incarna perfettamente l’estetica minimalista e funzionale del modernismo italiano degli anni ’60.

Questi tavolini non solo rappresentano un pezzo di arredamento elegante, ma sono anche testimonianza di un’epoca di grande innovazione nel design. La collaborazione tra Frattini e Cassina, una delle più prestigiose aziende italiane di arredamento, ha prodotto numerosi pezzi iconici che continuano ad essere apprezzati oggi.

Dal punto di vista collezionistico, i tavolini originali degli anni ’60 sono molto ricercati. Il loro valore dipende significativamente dalla condizione in cui si trovano: pezzi ben conservati, con finiture originali intatte, possono raggiungere prezzi considerevoli sul mercato. Questi tavolini non sono solo mobili funzionali, ma veri e propri oggetti d’arte che portano con sé una storia di design e innovazione.

Descrizione

Misure

Altezza 39cm,

Diametro 40cm